EconomiaLavoro

Come funzionano i licenziamenti

Sabato 13 giugno “Stiamo pianificando il rilancio”, la serie di incontri del Primo Ministro Giuseppe Conte, con i rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali, per una discussione sui progetti di rilancio nel paese. È un giorno che apre un intenso dialogo e dialogo che il governo italiano intende portare avanti con tutte le forze economiche, politiche, sociali e culturali del Paese, perché siamo chiamati, come altri Paesi, ad affrontare un centro fondamentale per l’economia. . Stiamo vivendo e stiamo vivendo uno shock senza precedenti, con costi umani, soprattutto in Italia, ma anche costi sociali ed economici molto elevati “, ha dichiarato il Presidente nel discorso di apertura del primo giorno di lavoro.

“È tempo non solo di continuare a seguire l’emergenza e le esigenze più immediate, ma è tempo di avere e lavorare su un progetto chiaro per uscire dalla crisi”. Un progetto coraggioso e condiviso, e dobbiamo anche approfittarne, da qui l’opportunità, di trasformare la crisi in opportunità per rimuovere anche gli ostacoli che hanno rallentato la crescita italiana negli ultimi vent’anni “, ha continuato il Presidente. Giuseppe Conte. Per fare questo, il governo ha sviluppato il “Piano di rilancio dell’Italia”, con interventi che avranno un impatto significativo, soprattutto dal punto di vista finanziario. Il Piano è suddiviso in tre linee strategiche (modernizzazione del Paese, transizione ecologica e inclusione sociale, territoriale e di genere) che verranno attuate attraverso alcuni obiettivi principali, al fine di attivare le linee guida di intervento che si concretizzano in progetti specifici.

Al centro della seconda giornata di incontri, che si è svolta ieri, lunedì 15 giugno, è stata discussa la necessità di “garantire il fondo di cassa integrazione per tutti i lavoratori, per tutto il tempo necessario in questa fase di economia debole, mentre pianificava una riforma più organica per un’ulteriore semplificazione delle reti di sicurezza sociale. ”La giornata è iniziata con il contributo del Comitato economico e sociale presieduto da Vittorio Colao, e poi è proseguita con una discussione che ha visto riuniti a Villa quattordici acronimi sindacali Pamphilj, e si è conclusa con i rappresentanti delle Regioni, dei Comuni e delle Province.

“Garantiremo licenziamenti per tutti i lavoratori”, ha spiegato ieri il primo ministro. Giuseppe Conte – per tutto il tempo necessario in questa fase economica debole. Non solo. Abbiamo già avviato una riforma più organica per l’ulteriore semplificazione delle reti di sicurezza sociale. Ne abbiamo anche discusso oggi con i sindacati il ​​giorno dell’inizio degli incontri con le parti sociali con le quali stiamo pianificando di rilanciare il Paese. Per conoscere in dettaglio tutte le misure incluse nel decreto legge del 19 maggio 2020 numero 34, il cosiddetto “Decreto di rilancio”, è possibile consultare ilsezione dedicata presente sul sito web del governo.

Il tuo browser non è in grado di riprodurre il video.

È necessario disabilitare il blocco degli annunci per riprodurre il video.

Disattiva l’audioDisattiva l’audioDisattiva l’audioAbilita audio


macchia

Abilita schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto. Riprova più tardi.

Apetta un minuto...

Forse potrebbe interessarti...

È necessario abilitare JavaScript per riprodurre il video.

Post di Facebook del Primo Ministro Giuseppe Conte

.

VERONA.digital

Questo articolo é stato originalmente publicato in 2020-07-09 21:09:42 su www.veronasera.it, puoi accedere al contenuto originale con un click su questo link.

Le informazioni qui riferite sono di esclusiva responsabilità dei sui autori.

VERONA.digital

Mostra di piú

Articoli correlati

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Botão Voltar ao topo

Adblock detectado

Per favore disattiva Ad Block per continuare a navigare sul sito.