Cronaca

Furto di alcolici, vino e aspirapolvere Dyson nei supermercati: …

Tre uomini di origine rumena furono arrestati dai carabinieri normanni di Pordenone. Sono E.M., 30 anni, N.A., 23 anni e N.A., 35 anni, tutti provenienti dalla provincia di Verona. Sono accusati di un maggiore furto nella competizione nel supermercato Interspar in Via Benedetto Marcello a Pordenone.
Ciò è accaduto dopo un’indagine che era già iniziata, per la quale la procura locale ha avviato un procedimento penale contro i tre, che si credeva fossero stati sparati nei supermercati di tutto il nord Italia da dove presumibilmente hanno rubato liquori e vini. Aspirapolvere Dyson di alta qualità.

CC3-2

L’arresto

Secondo l’Arma, il gruppo sarebbe arrivato a Pordenone nel primo pomeriggio dell’8 luglio e avrebbe preso di mira il negozio Interspar, dal quale aveva rubato 7 aspirapolvere, per un valore di circa 4.500 euro. Come accennato in precedenza, il gruppo era composto da tre persone: l’autista che stava aspettando il supermercato in una strada vicina e gli altri due che erano entrati. Uno di questi avrebbe aspettato al di fuori delle barriere di taccheggio, mentre l’altro ha passato le scatole con aspiratori dall’interno e si è assicurato di guidarli sulle barriere sopra menzionate per non attivare il sistema di allarme. L’uomo che prese le merci le portò anche in macchina, quindi proseguirono per diverse volte finché non riempirono il bagagliaio della loro auto, una BMW X1 nera, prima di salire a bordo e dirigersi verso il centro città.
Tuttavia, la BMW fu intercettata dai militari e attese che altre pattuglie lo bloccassero. Ad un certo punto ha guidato sulla A28 verso Conegliano ad alta velocità: tuttavia, i Carabinieri, insieme alle autoradio di supporto, sono riusciti a fermare i criminali sull’autostrada dopo un inseguimento. I Dyson rubati furono trovati nel portapacchi e poi restituiti al legittimo proprietario.

CC1-2
CC5-2

I tre furono identificati e ordinati dall’autorità giudiziaria di Pordenone, il dott. Zaina arrestata e inviata alla prigione di Udine in attesa di convalida.

Il tuo browser non è in grado di riprodurre il video.

È necessario disattivare il blocco degli annunci per riprodurre il video.

Disattiva l’audio Disattiva l’audio Disattiva l’audio Attiva l’audio


Lavoro

Attiva schermo intero Disattiva la modalità a schermo intero

Il video non può essere riprodotto. Per favore riprova più tardi.

Aspetta un momento


...

Forse potresti essere interessato


...

È necessario abilitare JavaScript per riprodurre il video.

CC6-2

.

VERONA.digital

Questo articolo é stato originalmente publicato in 2020-07-11 01:24:48 su www.veronasera.it, puoi accedere al contenuto originale con un click su questo link.

Le informazioni qui riferite sono di esclusiva responsabilità dei sui autori.

VERONA.digital

Mostra di piú

Articoli correlati

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Botão Voltar ao topo

Adblock detectado

Per favore disattiva Ad Block per continuare a navigare sul sito.