EconomiaLavoro

Rimborso delle iscrizioni per asili nido e mense scolastiche a Verona: …

Le tasse per le mense delle scuole comunali e statali, dall’asilo alla scuola media, saranno rimborsate alle famiglie. Il consiglio comunale di ieri mattina ha deciso di pagare integralmente l’importo già pagato per i mesi in cui i servizi scolastici sono stati sospesi a causa dell’emergenza del Coronavirus. Per gli asili nido comunali, il rimborso della quota di iscrizione di 76 euro verrà effettuato con il pagamento di settembre.

La restituzione delle tasse già pagate era stata decisa dal consiglio di amministrazione a marzo, ma la misura è stata presa ieri perché era necessario attendere il Dpcm che sanzionava la chiusura definitiva delle scuole il 30 giugno senza tornare in classe. Nei quattro mesi di Covid, i genitori dei bambini della scuola materna non hanno pagato la quota mensile che include tasse scolastiche e pasti scolastici, pertanto non dovrebbe essere restituito alcun importo a queste famiglie se non i 76 euro di iscrizione. Per coloro che frequentano tutte le altre scuole della mensa, gli importi prepagati saranno rimborsati.

Esistono due modi per recuperare le somme: i genitori con figli che sono già iscritti nell’anno seguente dello stesso anno scolastico (ad esempio, quelli che si spostano dal primo anno dell’asilo al secondo o dal terzo al quarto) vedranno importo totale ridimensionato. a settembre, automaticamente, senza fare alcuna richiesta. Per le famiglie i cui figli andranno al prossimo anno scolastico (es. Dalla scuola materna alla scuola elementare o dalla scuola elementare alla scuola media) o che non hanno rinnovato l’iscrizione a Verona, i moduli di domanda saranno disponibili presso Dal 20 luglio, per il quale c’è tempo fino al 30 settembre. Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito Web. www.comune.verona.it.

Il tuo browser non è in grado di riprodurre il video.

È necessario disabilitare il blocco degli annunci per riprodurre il video.

Disattiva l’audioDisattiva l’audioDisattiva l’audioAbilita audio


macchia

Abilita schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto. Riprova più tardi.

Apetta un minuto...

Forse potrebbe interessarti...

È necessario abilitare JavaScript per riprodurre il video.

Il Consiglio Comunale restituirà pertanto 465 mila euro. In dettaglio, si tratta di circa 15 mila euro di iscrizione agli asili nido, infatti, restano da rimborsare solo le 76 euro per bambino, poiché le tasse universitarie erano già state sospese. D’altra parte, la cifra degli ultimi quattro mesi di pasti scolastici, che sono, ovviamente, solo 450 mila euro, sarà restituita solo alle famiglie che hanno già pagato in anticipo. Già a marzo il consiglio era intervenuto a favore dei genitori con figli iscritti alle scuole comunali che, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno dovuto sospendere l’attività, il periodo era molto più lungo di quanto inizialmente previsto, ma l’impegno il ritorno è rimasto lo stesso. Per i nidi, dove la quota è pagata mensilmente, la newsletter non è stata emessa da marzo.

.

VERONA.digital

Questo articolo é stato originalmente publicato in 2020-07-10 04:22:05 su www.veronasera.it, puoi accedere al contenuto originale con un click su questo link.

Le informazioni qui riferite sono di esclusiva responsabilità dei sui autori.

VERONA.digital

Mostra di piú

Articoli correlati

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Botão Voltar ao topo

Adblock detectado

Per favore disattiva Ad Block per continuare a navigare sul sito.