Cronaca

Serra con 94 piante di marijuana e oltre 4 chili a casa: 45 anni …

Un riferimento a una possibile coltivazione di canapa nella zona rurale tra Verona e Castel d’Azzano ha portato all’arresto di un uomo di 45 anni mercoledì sera da parte degli uomini della squadra mobile del quartier generale della Scala, oltre alla confisca di oltre 4 persone di chilo di marijuana per 14.400 euro, che sono considerati il ​​risultato di attività illegali e del materiale utile per il confezionamento e la pesatura del narcotico.

Come ha affermato il manager Massimo Sacco, gli uomini della sezione per combattere il crimine diffuso sono partiti. Tuttavia, poiché si tratta di un’area con pochi edifici e strade, il picchettamento sarebbe stato troppo lungo, quindi gli agenti delle forze dell’ordine hanno prima condotto un censimento dell’area e cercato persone con precedenti specifici. Un assegno che ha ripagato e avvisato la polizia di un italiano di 45 anni che sembrava vivere in Strada Scopella 2: era un ex contadino arrestato dalla polizia della stazione di Cadidavid nell’estate 2017 per arresto il crimine è sempre stato legato alla coltivazione di marijuana.
Iniziò così l’attività di osservazione degli uomini del cellulare, che avrebbe permesso a un po ‘di gente strana di essere notata a poco a poco. Quindi il flash è stato attivato mercoledì sera.

DSC_1441-3

La ricerca ha portato alla luce una serra nel terreno attaccato alla casa di famiglia del vecchio, lunga circa 70 metri e larga 5, in cui erano nascoste 94 piante di canapa indiana di varie altezze, ricche di infiorescenze . I controlli si sono quindi spostati in casa, dove sono state trovate scatole di plastica del peso di circa mezzo chilo, anche in camera da letto ganja ciascuno per un peso totale di oltre 4 kg. L’erba è stato anche catalogato in tre varietà, Amnesia, bianca e definitivaI funzionari delle forze dell’ordine affermano che un principio attivo molto elevato sono anche tratti i cui semi sarebbero geneticamente modificati per produrre raccolti migliori. Inoltre, come accennato in precedenza, sono stati trovati 14400 euro nella casa, che si ritiene sia il risultato di attività illegali e di tutto ciò che è necessario per imballare e pesare il farmaco.

DSC_1440-2

Il 45enne è stato quindi arrestato per crimini legati alla produzione e alla coltivazione della canapa indiana e al possesso per traffico di droga. Con ordinanza della Procura di Verona, dott. Alberto Sergi, portato in prigione, è ora in attesa dell’udienza di convalida.

.

VERONA.digital

Questo articolo é stato originalmente publicato in 2020-07-11 06:47:09 su www.veronasera.it, puoi accedere al contenuto originale con un click su questo link.

Le informazioni qui riferite sono di esclusiva responsabilità dei sui autori.

VERONA.digital

Mostra di piú

Articoli correlati

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Botão Voltar ao topo

Adblock detectado

Per favore disattiva Ad Block per continuare a navigare sul sito.